THERMOSELECT Vivera Gassificazione ad alta temperatura e incenerimento a confronto Durante la gassificazione ad alta temperatura - come avviene con THERMOSELECT - i rifiuti sono trasformati in un mezzo energetico gassoso (gas di sintesi) a temperature elevate in assenza di ossigeno. Le sostanze organiche vengono scisse in composti combustibili e il carbone residuo trasformato in monossido di carbonio. Il calore necessario al processo è fornito da un'ossidazione parziale della frazione organica dei rifiuti. Conversione in energia Il gas di sintesi ottenuto, a basso valore calorico, può essere impiegato in caldaie per la produzione di calore o in motori o turbine a gas per la produzione di energia elettrica, oppure per la produzione combinata di energia elettrica e calore. Conversione in materiali In alternativa, da questo gas di sintesi si possono ottenere idrogeno puro, metanolo o altre sostanze chimiche di base. THERMOSELECT: Thermoselect offre un procedimento moderno e definitivo di trattamento termico dei rifiuti, per effetto del quale la frazione organica dei rifiuti viene trasformata in gas di sintesi e la frazione inorganica in sostanze minerali e metalli. Incenerimento dei rifiuti: L'incenerimento offre una soluzione solo parziale al problema dei rifiuti, poiché scorie, ceneri e polveri da filtrazione permangono come residui. Vantaggi decisivi: THERMOSELECT La gassificazione ad alta temperatura con ossigeno puro (temperature di processo fino a 2000°C) consente la fusione diretta delle frazioni minerali e metalliche dei rifiuti Volumi ridotti di gas di sintesi da trattare, grazie all'assenza della carica azotata Emissioni ridottisime del processo vero e proprio, grazie alle alte temperature, al gas di sintesi in assenza di ossigeno e al raffreddamento improvviso. Sfruttamento in moderne turbine a gas o celle combustibili ad alto rendimento. Recupero di sostanze chimiche di base. Incenerimento dei rifiuti: Nell'incenerimento dei rifiuti si raggiungono con notevole afflusso d'aria temperature non superiori a 900°C circa. Si ottengono scorie da forno fortemente inquinate.. Grandi volumi di gas da sottoporre ad un lavaggio costoso e complicato. Il raffreddamento progressivo dei fumi provoca la formazione di diossine e furani. Lo sfruttamento è possibile solo con turbine a vapore, a scarso rendimento. Le scorie da forno e le polveri da filtrazione inquinate da sostanze nocive devono essere conferite in discariche con notevole spesa. THERMOSELECT – Granulato Scorie da forno